News sull'Argomento ‘Sistemi operativi’

12 luglio 2005

La lunga marcia di Longhorn

Longhorn logoManca ancora più di un anno (il lancio sul mercato è fissato per l’Autunno del 2006), eppure il nuovo sistema operativo di casa Microsoft, erede della famiglia Windows, fa già parlare abbondantemente di sè. Pare infatti che entro la fine dell’Estate farà la sua comparsa la prima versione beta dell’attesissimo successore di Windows XP (che risale al 2001), che comincerà a svelare le numerose novità più volte anticipate negli scorsi anni. Già in un articolo del 2002 il commentatore Steven Johnson ventilava la possibilità di un deciso cambio di rotta nell’approccio finora utilizzato per gestire l’interazione tra sistema e utente, passando dal classico uso della metafora della scrivania e del binomio file/applicazioni all’utilizzo di un database integrato progettato per legare tutti i diversi tipi di file ad un’unica interfaccia.
Nonostante sia stato annunciato che la Longhorn Beta 1 sarà priva della nuova interfaccia utente -che verrà integrata nel sistema solo dalla Beta 2- in rete è già possibile imbattersi in alcuni screenshots che mostrano che forma avrà l’interazione uomo-macchina nei prossimi anni.

Il modello d’interazione non pare troppo dissimile da quello di Windows XP, benchè la nuova grafica costruita con Avalon, ‘acquosa’ e basata su un grande uso delle trasparenze, sia molto d’effetto. E’ lecito però immaginarsi che la casa di Redmond abbia ancora molte frecce al proprio arco, e che prima dell’Autunno del 2006 ci riserverà ancora molte -non tutte, positive, probabilmente- sosprese.